Pagine mobili accelerate (AMP)

Non è una novità per nessuno di noi che il numero di utenti di telefonia mobile abbia già superato di gran lunga il numero di persone che utilizzano un desktop per cercare informazioni o per effettuare una transazione, giusto? Google ha messo in guardia tutti su questo comportamento crescente, fornendo al contempo nuove soluzioni per i marketer per stare al passo con tutti i cambiamenti. Indovinate qual è la nostra preferita? 😉

AMP Pages è arrivata a guidare le SERP mobili (Search Engine Results Pages) e, pertanto, i professionisti e gli sviluppatori SEO devono implementarne il maggior numero possibile per fornire la migliore esperienza utente mobile ai visitatori. Ora, scopriamo un po' di più.

Cosa sono le pagine mobili accelerate (AMP)?

AMP è un tipo di pagina creata da Google e Twitter che offre la navigazione più veloce su Internet. Si tratta fondamentalmente di una forma più semplice di HTML che permette agli sviluppatori di creare facilmente pagine web mobili a caricamento rapido. Grazie a questo nuovo codice, gli editori possono migliorare la velocità delle pagine (ci vuole meno di un secondo per caricarle!), che di conseguenza offre una migliore esperienza utente.

Velocità del web mobile

Essendo basati su una semplice versione dell'HTML, ci sono alcuni tag che non possono essere usati, proprio come alcune funzionalità CSS. L'uso di JavaScript è completamente limitato in quanto rallenta la velocità di caricamento, quindi dovrete usare la loro versione.

Poiché l'idea principale di questo servizio è quella di migliorare la leggibilità, le immagini non si caricano fino a quando non le si raggiunge scorrendo, quindi la pagina non richiede tutto il tempo di caricamento iniziale che ci fa gemere tutti (evviva!). Ora vi chiedete: qual è la chiave di questo trucco magico? Beh, queste pagine sono progettate per essere super-calcolate. Questo significa che Google ospita tutti i contenuti, quindi è lì ad aspettarvi.

La parte interessante di questo codice è che è open-source, quindi molte altre piattaforme stanno cogliendo l'opportunità di offrire le stesse soluzioni ai loro visitatori. Gli articoli istantanei di Facebook, Snapchat Discover o Apple News sono i più noti, ma presto godremo della stessa esperienza di navigazione su altri canali.

Avrete notato che questo viene utilizzato soprattutto dai giornali per pubblicare contenuti che si caricano molto velocemente e che appaiono sulle SERP in un batter d'occhio. Altre aziende come i siti di e-commerce, le pagine di ricette e alcuni blogger stanno implementando questa tecnologia nei loro post, e innumerevoli aziende la applicano alle landing page per molteplici scopi. Avete già deciso per cosa volete usarla?

Come implementare le Pagine Mobile Accelerate?

Prima di diventare troppo tecnici, vogliamo chiarire che, nonostante si tratti di un modello HTML concreto, è possibile mantenere la stessa identità del proprio sito web utilizzando il codice CSS, con alcune varianti. Gli sviluppatori non si lamenteranno tanto quanto quando dovranno ridurre al minimo i file per migliorare la velocità della pagina, lo promettiamo. 😉 E il risultato sarà super leggero con molto meno sforzo.

Ora, entriamo nelle 3 parti di questo codice magico:

  1. AMP HTML: come abbiamo appena detto, non dovrebbe essere difficile né richiedere troppo tempo se si ha familiarità con l'HTML normale. Prima di modificare la vostra nuova pagina, vorrete dare un'occhiata all'elenco dei mark-up richiesti del Progetto AMP prima di modificarla, e una volta che ne avete fatta una, vi ci metterete d'accordo.
  2. AMP JS: ricordi che abbiamo parlato della restrizione JavaScript? Seguendo il framework JS per Accelerated Mobile Pages dovreste essere in grado di soddisfare le vostre esigenze.
  3. AMP CDN: c'è un Content Delivery Network opzionale che prende le vostre pagine abilitate AMP per metterle in cache e ottimizzarne automaticamente le prestazioni.

Queste nuove pagine sono ospitate su Google AMP e servite dal suddetto CDN. L'URL sarà il seguente: https://www.google.com/amp/www.yourdomain.com

AMP e SERP

A proposito di risultati di ricerca, siamo sicuri che avete già visto l'icona "tuono" accanto alle ultime notizie dei giornali digitali. E il carosello dell'AMP? In questo modo è possibile differenziare i risultati normali da quelli accelerati:

AMP apparirà il più delle volte (ma non necessariamente sempre) prima di qualsiasi altro risultato, anche su un sito web mobile molto ben ottimizzato.

Storicamente Google classificava le pagine in base all'ottimizzazione della versione desktop e questo parametro indicava il posizionamento della loro versione mobile sulle SERP mobili. Bene gente, questo non è più il caso "Mobile First" è reale! Quindi, se state leggendo questo e il vostro sito non è ancora mobile-friendly, smettete di fare qualsiasi cosa stiate facendo e investite tutti i vostri sforzi SEO nel mobile (dopo aver finito questo articolo, naturalmente).

Le nostre istruzioni per l'AMP sono piuttosto semplici:

  • Scegliete le pagine che volete creare con questa tecnologia. Di solito sono quelle più performanti, i post del blog o le notizie.
  • Create le pagine, e non dimenticate le basi del SEO: contenuti di qualità soprattutto! Poi usate saggiamente i tag HTML.
  • Convalidate le pagine prima di caricarle. Utilizzate il sito web del Progetto AMP o lo strumento integrato in Google Chrome per questo - questo passo è fondamentale!
  • Trovare un modo per snellire l'intero processo. Non volete perdere troppo tempo a costruire tutte queste pagine. Vedi se il tuo CMS offre dei plugin per aiutarti ad automatizzarlo. WordPress è un ottimo CMS per le pagine AMP.
  • Infine, ma non meno importante, MONITORAGGIATELI e continuate ad ottimizzare. Utilizzate lo strumento di FandagoSEO per esplorare le prestazioni delle vostre Pagine Mobile Accelerate ed effettuare le necessarie regolazioni.

Sembra facile, dopo tutto, no? Sottolineiamo il punto principale di questo articolo: Google guarda ai siti web mobile-friendly solo quando definisce le sue classifiche, quindi essere competitivi in questa nuova era è fondamentale. Le pagine AMP sono posizionate anche al di sopra delle SERP mobili, quindi assicuratevi di utilizzare questa tecnologia sulle vostre pagine più importanti se volete avere un sito competitivo. L'implementazione non è troppo difficile e i risultati sono impressionanti in termini di posizionamento e, naturalmente, per il traffico e le conversioni.

Come controllare il tuo AMP sul tuo sito web

Se avete iniziato ad implementare questa tecnologia sul vostro sito web, potete controllare quali delle vostre pagine sono AMP e quali no. Esaminate il vostro sito con FandangoSEO per vedere il numero esatto di pagine con e senza AMP. Questi dati possono essere visualizzati anche in base alla percentuale che rappresentano sul web. Ottenete un elenco di tutte le vostre pagine AMP in modo da poterne vedere rapidamente la corretta esecuzione.

Pronti a far impazzire le SERP mobili?

Controlla subito il tuo AMP

Arrow-up