Schema e dati strutturati

Non vi piace quando il menu è accompagnato da immagini di cibo? Volete mangiarlo tutto! I clienti prendono le decisioni in base a ciò che attira la loro attenzione più velocemente, e lo stesso vale per noi quando cerchiamo su Google qualsiasi cosa. Una volta che vediamo un risultato di ricerca completo sentiamo il bisogno di cliccare su di esso, non è vero?
Schema dati strutturati

Questo è ciò di cui si occupa Schema: presentare le informazioni in modo più strutturato e visivo, in modo da sapere cosa aspettarsi con un click... e voler davvero cliccare su di esse. Lo schema di implementazione fornisce informazioni aggiuntive ai visitatori e di conseguenza guida un maggior numero di visite. La perfetta situazione win-win!

 

Cos'è lo schema

Schema.org è un vocabolario di tag (noti anche come markup) che i webmaster possono aggiungere all'HTML per rendere una pagina più attraente nelle SERP (Search Engine Results Pages). Aggiungendo questi tag si ottiene ciò che viene chiamato Structured Data, e che si traduce in Rich Snippets. Ecco un paio di esempi:

Comprendendo che un frammento è una pagina di risultati comune con un titolo, un URL e una meta descrizione, si può vedere che il ricco esempio di frammento qui sopra mostra più dettagli del solito. Questa funzionalità offre infinite possibilità a seconda della pagina che si vuole promuovere. Vi mostreremo alcuni esempi più tardi.

Allora, cos'è questo codice, comunemente noto come schema di markup? L'iniziativa nasce da una comunità collaborativa chiamata schema.org che compila tutti i tag che aiutano i marketer a creare e promuovere schemi per dati strutturati su siti web, messaggi email e altro ancora.

Cos'è schema.org in SEO

Ti stai chiedendo come usare schema.org per il SEO? L'obiettivo dell'implementazione di Schema è quello di fornire informazioni (dettagli del sito/prodotto) ai motori di ricerca per migliorare la loro comprensione del contenuto, per rendere più ricchi i frammenti e per aumentare il CTR.
Sì, questo può sembrare ovvio, ma vogliamo sottolineare che gli snippets ricchi hanno un enorme impatto sul CTR (Click Through Rate) perché catturano l'attenzione della gente più di qualsiasi altro risultato di ricerca, e questo fa aumentare i click. Ricordate che questo parametro determina il successo di un snippet, ed è calcolato dividendo quanto è apparso sulle SERP per il numero di volte che è stato cliccato. Maggiore è il numero di click, maggiore è il CTR.

Nel caso di frammenti ricchi, aumentano il CTR fino al 30%! Soprattutto quando si tratta di valutazione di prodotti o servizi: le valutazioni e le recensioni sono gli elementi più influenti sui rich snippets. Avete bisogno di altri motivi per implementarli? Eccone una buona:

In passato, gli specialisti SEO hanno dovuto spingere i loro sviluppatori a scrivere i markup e poi caricarli, il che si è trasformato in lunghi tempi di attesa e talvolta in implementazioni sbagliate, con molti cicli di feedback. Ora i professionisti SEO possono modificare i tag dello schema usando JSON-LD (uno dei codici accettati da schema.org). È abbastanza facile da usare, e tutto quello che si deve fare - oltre ad aggiungere le informazioni - è inviarle agli sviluppatori, o aggiungerle in se stessi all'HTML o a Google Tag Manager. Ci arriveremo più tardi.

Ora, i ricchi frammenti appaiono immediatamente? Purtroppo no. Ci vuole un po' di tempo prima che appaiano. Dimenticate l'idea di implementare schema.org su una pagina povera per renderla più alta. Dovete comunque investire i vostri sforzi SEO in ogni singola pagina, perché Google valuterà se il testo è abbastanza rilevante, se ciò che è incorniciato nei tag corrisponde al contenuto della pagina, se riceve link di qualità o meno, ecc.

Una grande utilità di schema.org è il markup "organizzazione". Con questo, potete aiutare Google a identificare tutti i dati della vostra azienda e a visualizzarli sul grafico della Conoscenza. Dovrete specificare un logo, i dati di contatto, gli orari di apertura (se si tratta di un'azienda fisica) e il link ai vostri canali di social media. Ecco un esempio:

È anche possibile aggiungere il markup del sito web schema.org per aiutare Google a generare sitelink con una casella di ricerca e far apparire le briciole di pane sotto il titolo del frammento. Le possibilità sono infinite!

Come implementare schema.org

Per aggiungere il markup dello schema alle vostre pagine, seguite questi passi:

  • Volete visitare schema.org, dove troverete una directory con tutti i tipi di pagine, esigenze, industrie, ecc.
  • Scegliete il settore o il prodotto che meglio definisce la pagina/e che volete promuovere sulle SERP. Ci sono molte informazioni che potete evidenziare, prendetevi il tempo necessario per scegliere i dati giusti. Ricordate, non è necessario includere tutto.
  • Scegliete la codifica che si adatta alle vostre possibilità e adattatela al contenuto della vostra pagina. La troverete in fondo alla pagina, copiate il campione per iniziare a lavorarci.
  • Aggiungete i markup alla vostra pagina a seconda del codice che avete utilizzato (vedi la sezione successiva).
  • Convalidare il codice con uno strumento strutturato di test dei dati come FandangoSEO.
  • E ta-da! Le vostre pagine cominceranno ad essere più attraenti che mai.

Il markup dello schema può essere utilizzato con 3 diverse codifiche: RDFa, Microdata, e JSON-LD (probabilmente questa vi piacerà di più).

 

Microdati e RDFa

MicroData e RDFa sono forme di markup semantico che possono essere combinate con le tipiche proprietà HTML per definire ogni tipo di articolo (revisione, tariffa, prezzo, ecc.) attraverso l'uso degli attributi associati.

In pratica incornicia le parole che si vogliono evidenziare usando questo codice all'interno del corpo del file HTML. In questo modo, si dice ai motori di ricerca che quella parola deve essere considerata da loro come - per esempio - il nome del prodotto, o la descrizione.

Per i Microdata inizierai con:


<div itemscope itemtype="http://schema.org/Movie">

And then move on with the different tags:

<h1 itemprop="name">Pirates of the Caribbean: On Stranger Tides (2011)</h1>

Per la RDFa inizierete con:


<div vocab="http://schema.org/" typeof="Movie">

And so on…

<h1 property="name">Pirates of the Caribbean: On Stranger Tides (2011)</h1>

Taking “product” as an example, with Microdata you’ll want to use these tags:

<itemprop=”name“>

<itemprop=”description”>

<itemprop=”price“>

<itemprop=”aggregateRating“> à The overall rating, based on a collection of reviews or ratings of the item. This is a key influential element, together with the next two:

<itemprop=”ratingValue“> à The rating for the content

<itemprop=”reviewCount“> àThe total number of reviews

<itemprop=“image” > à URL of the item’s image (not the thumbnail, and only one per product)

<itemprop="color">

<itemprop="brand">

etc.

La cattiva notizia è che dovrai applicare manualmente questo linguaggio all'HTML di ciascuna delle pagine che vuoi sottolineare, quindi inizia con i prodotti più venduti per spingere le vendite o i post migliori del blog per aumentare le visite.

 

Suggerimenti per dati strutturati sull'e-commerce

  • Per le categorie (che visualizzano un elenco di prodotti), è possibile evidenziare 1 miniatura come "immagine", una "fascia di prezzo" che raggruppa tutti i prodotti visualizzati e il "pagamento accettato".
  • Quando si desidera evidenziare più di una voce in una pagina di categoria o sottocategoria, è possibile elencarli assegnando dei numeri con ITEMREF.
  • Utilizzare "isRelatedTo" per indicare i prodotti correlati.
  • Non dimenticate le recensioni e le valutazioni. Anche il prezzo aiuta, se è competitivo.

 

JSON-LD

Come abbiamo già detto in precedenza, JSON-LD è il più utilizzato dagli esperti SEO, in quanto è il markup di schema più semplice per i dati strutturati. Perché? Beh, mentre gli altri devono essere scritti all'interno del file HTML che incornicia le parole, questo può essere scritto e caricato separatamente e Google capirà che il codice si riferisce a tutta la pagina. In questo modo si evita di modificare i tag HTML e potenzialmente di creare confusione.

You will add the code to the HTML as another tag, but there’s no need to touch the existing code. Told you it was easier. 😉 Google recommends adding JSON-LD to the <head> section of the HTML document; but it’s okay if the JSON-LD is within the <body> section. Just paste it (or ask a developer if you have the chance).

In questo caso, il codice sarà simile a questo:


<script type="application/ld+json">

{

"@context": "http://schema.org",

"@type": "Movie",

"actor": [

{

"@type": "Person",

"name": "Johnny Depp"

},

Questo vale per tutti e tre i tipi di codifica: scegliete il codice campione sul sito web schema.org e sostituite il testo campione con i vostri dati. In questo modo, la validazione sarà fluida. Ricordate che FandangoSEO funziona anche come validatore di schemi JSON-LD, e naturalmente è ottimo anche per RDFa e Microdata.

 

Esempi di Schema.org

Avete visto che i dati strutturati hanno un grande potenziale. A seconda del vostro business, i dati strutturati sono la soluzione migliore per battere i vostri concorrenti sui motori di ricerca. Suona bene, vero?

Vediamo alcuni esempi di dati strutturati di Google:

  • Stai gestendo un blog di cucina, e la tua ricetta ha meno calorie e richiede meno tempo per preparare quella del tuo miglior concorrente.

Vedi come dovrebbe apparire lo schema, potresti anche aggiungere il markup dello schema video e collegarti al video tutorial.

  • Gestite un e-commerce e volete far risaltare le vostre scarpe più vendute sulle SERP. Aggiungete i dettagli del prodotto ma anche la valutazione media basata su più valutazioni o recensioni.
  • Sei un autore di libri e hai appena scritto una guida epica su come essere un leader fantastico. Ce ne sono molti di quelli là fuori, ma la tua è la migliore. Usa schema.org per far sì che i libri diventino l'autore più venduto del prossimo Natale.
  • Avete un'applicazione per tracciare i voli e volete che venga trovata quando le persone cercano gli orari di arrivo e i terminal aeroportuali; poi potete usare il markup dell'applicazione software di schema.

 

Riassumendo, vogliamo che siate consapevoli dell'importanza dei dati strutturati sul SEO e che sappiate quante possibilità vi offre schema.org per creare ricchi frammenti. Ricordate questi 2 consigli cruciali:

  • Scegliete saggiamente ciò che volete che venga visualizzato, in modo da avere solo le informazioni più utili che appaiono sui risultati dei motori di ricerca.
  • Convalidare prima di pubblicare. Non volete che tutti i vostri sforzi vadano perduti, quindi andate a visitare il nostro tester di schemi e rimanete al sicuro 😉

 

Pronti a far risaltare le SERP?

Controlla ora lo schema

Arrow-up