migrazione del sito web

Migliori pratiche SEO per la migrazione dei siti web (Lista di controllo SEO completa)

Hannah Dango

Se state pianificando una migrazione del sito, sappiate che questo può influenzare significativamente il vostro SEO. Qui avete una lista di controllo completa di tutto ciò che dovreste esaminare durante l'esecuzione di una migrazione. FandangoSEO è uno strumento utile che potete utilizzare in questo compito. Ottenete tutte le informazioni necessarie per ridurre al minimo le fluttuazioni del traffico durante il processo.

Cominciamo!

Lista di controllo SEO per una migrazione di successo del sito web

1. 1. Testate il vostro sito su un server di prova.

Prova il tuo nuovo progetto usando FandangoSEO (Aggiungi il tuo sito alla scheda Project Configuration - Staging) e trova eventuali errori.

Scarica la nostra lista di controllo stampabile GRATUITA

Lista di controllo per le migrazioni sul web


    Grazie per il vostro messaggio. Potete scaricare il nostro PDF qui

    2. 2. Assicuratevi di scegliere il periodo migliore.

    La migrazione di un sito spesso porta a un temporaneo calo del traffico, e sappiamo che non sarà mai un buon momento per questo. Se siete sicuri di effettuare una migrazione del sito, assicuratevi di scegliere il periodo migliore per realizzarla quando la vostra attività è lenta.

    3. Cerca il tuo sito attuale 301

    • Esaminate il vostro vecchio sito con FandangoSEO e assicuratevi di memorizzare tutte le informazioni.
    • Ottenere un elenco completo degli URL.
    • Verificate di non avere errori (404, reindirizzamenti, ecc.). Assicuratevi di correggerli se ce ne sono, prima della migrazione del sito. Non volete reindirizzarli di nuovo una volta che il nuovo sito diventa pubblico.
    • Controllate se avete pagine orfane e correggetele se ne trovate.

    4. 4. Dati di Google Analytics

    • Esporta i tuoi dati di Google Analytics dal vecchio sito. Utilizzatelo per assicurarvi che non vi siano contenuti mancanti sul nuovo sito web.
    • Trova le tue attuali pagine Top-linked. Assicurati che siano mantenute in una buona posizione anche sul nuovo sito web, dopo la migrazione.
    • Aggiungi il nuovo sito in Google Analytics e controlla che funzioni bene. Segui attentamente il tuo traffico durante la migrazione e un paio di settimane dopo la migrazione. Se trovate un calo improvviso del traffico di una determinata pagina, è possibile che abbiate degli errori.

    5. URLs Struttura

    • Se volete mantenere la stessa struttura di URL e mantenere lo stesso dominio, assicuratevi di avere gli stessi URL nel nuovo sito come nel vecchio sito.
    • Se volete cambiare il vostro nome a dominio mantenendo gli stessi URL, usate .htaccess con un'unica regola che reindirizza tutti gli URL dal vecchio sito a quello nuovo.
    • Se volete cambiare i vostri vecchi URL con URL diversi nel nuovo sito, impostate il vostro 301 reindirizzamento tramite file .htaccess o tramite codice. Utilizzando il regex nel file .htaccess, sarete in grado di eseguire i reindirizzamenti in modo rapido ed efficiente.
    • Per quelle pagine in cui non è possibile utilizzare il regex, impostare i singoli reindirizzamenti.
    • Se c'è un URL che non si vuole conservare, è possibile inviare un 404 o 410 tramite file o codice .htaccess.

    6. 6. Aggiornamento dei collegamenti interni

    • Tutti i link HTML del nuovo sito devono utilizzare gli URL del nuovo sito. In altre parole, non devono restituire 301.

    7. Canoniche

    • Non c'è canonizzazione al vecchio sito. Utilizzare tag canonici auto-referenzianti sul nuovo sito web.

    8. Controlla il tuo contenuto

    • Non ci sono duplicati.
    • L'indirizzo IP reindirizza agli URL.
    • HTTP reindirizza a HTTPS.
    • wwww e non-www sono accessibili. Uno di loro si reindirizza a quello che hai scelto come primario.

    9. Personalizzato 404

    • Hai un 404 personalizzato che guida gli utenti ad una determinata pagina, evitando loro di lasciare il sito web.

    10. Invia le Sitemaps alla Google Search Console

    • Aggiungete le mappe dei siti web vecchi e nuovi in Google Search Console. Questa azione farà conoscere a Google i vostri reindirizzamenti e accelererà il processo. Inoltre, il caricamento della mappa del sito del nuovo sito web aiuterà Google a trovare e strisciare le vostre pagine web più velocemente.

    Ricordate che questa lista è stata creata per essere utilizzata prima, durante e dopo la migrazione del sito. Non dimenticate di tenere d'occhio il vostro sito web dopo il suo lancio per assicurarvi che la migrazione sia avvenuta senza problemi. Fateci sapere se avete domande su questo argomento nei commenti qui sotto. Saremo lieti di rispondere. 🙂

    Diffondere l'amore

    Altri grandi articoli

    Lista di controllo interna di collegamento

    Come costruire un forte collegamento interno (La lista di controllo SEO definitiva)

    Implementare una buona strategia per i collegamenti interni è uno dei modi più efficaci e primari per...

    Leggi la storia
    Sulla pagina SEO

    Lista di controllo SEO On-Page

    Il SEO on-page consiste nelle azioni che intraprendiamo sulle pagine di un sito web per migliorare il traffico e la...

    Leggi la storia
    prima il mobile

    Lista di controllo del primo indice mobile

    Mobile-First Index significa che Google darà priorità ai contenuti della versione mobile rispetto alla versione desktop per l'indicizzazione e la classificazione.....

    Leggi la storia
    Arrow-up

    Prima di andare...

    Se non vuoi perdere nessun consiglio e aggiornamento da FandangoSEO, iscriviti alla nostra newsletter.

    +5000 SEO fidati di noi, unisciti alla comunità