HTTP/2

La varietà e la quantità di informazioni scambiate su Internet si sono trasformate drasticamente nell'ultimo decennio. I formati dei contenuti sono più grandi e più complessi, l'uso di dispositivi mobili è aumentato in modo significativo e la quantità di utenti Internet sta crescendo in tutto il mondo su base giornaliera.

Che cos'è l'HTTP/2?

Il protocollo HTTP/2 è stato pubblicato nel 2015 con l'obiettivo di creare un Internet più veloce e sicuro, in quanto non c'era stata una revisione radicale dall'HTTP. L'implementazione di HTTP/2 è stata graduale ed è ancora in corso, ma ci sono chiari vantaggi per i marketer che fanno questo aggiornamento.

A causa dell'aumento e dei cambiamenti nell'uso di Internet, un gruppo di sviluppatori ha creato SPDY, per costruire sulla base della sintassi dell'originale "HyperText Transfer Protocol" (HTTP).

Perché HTTP/2 è buono per il SEO?

SPDY è stato sviluppato con l'obiettivo principale di trovare modi più veloci per trasportare i contenuti su Internet al fine di ridurre la velocità di caricamento delle pagine. Questo è ciò che gli specialisti SEO cercano ora che i motori di ricerca sono consapevoli del comportamento degli utenti quando si tratta di velocità del sito sui dispositivi mobili.

La maggior parte dei browser Internet e un numero crescente di server supporta già l'HTTP/2, ma secondo gli ultimi studi, solo una piccola percentuale dei siti più importanti del mondo è stata aggiornata a questo standard. Tuttavia, questa percentuale è in aumento e gli specialisti di marketing online dovrebbero essere consapevoli delle implicazioni di questo importante aggiornamento.

Come è stato creato HTTP/2?

SPDY è stato sviluppato principalmente da un gruppo di ingegneri di Google, che ha fornito la piattaforma per HTTP/2.
Con l'aiuto di alcuni degli sviluppatori di SPDY su Google, il protocollo HTTP/2 è un'iniziativa guidata dalla Internet Engineering Task Force (IETF). Si tratta di un'iniziativa per costruire una piattaforma più forte per Internet che sia in linea con le esigenze degli utenti moderni.

Cosa rende diverso il protocollo HTTP / 2?

HTTP/2 è sviluppato sulla stessa sintassi di HTTP 1.1, quindi è più un aggiornamento che una revisione completa. Questo rende la decisione di aggiornare molto più facile perché la transizione sarà più fluida, portando benefici ai browser Internet, ai server e quindi anche agli utenti.

http2

Le maggiori differenze rispetto a HTTP 1.1 sono riassunte in HTTP2 come segue:
- HTTP / 2 è binario, invece che testuale
- È completamente multiplexed, invece che ordinato e bloccato. Pertanto, una connessione può essere utilizzata per il parallelismo
- Utilizza la compressione nell'intestazione per ridurre l'overhead
- Permette ai server di "spingere" le risposte in modo proattivo nelle cache dei client.

http2

Per semplificare questo, significa che HTTP/2 riduce i tempi di caricamento migliorando l'efficienza delle comunicazioni tra browser e server.

Invece di presentare una sequenza di scambi tra il server e il client, con HTTP/2, una sola connessione può ospitare più scambi alla volta. E, cosa più importante, il server può dare risposte proattive senza aspettare di essere chiamato.

Il proprietario di un sito web può comprimere alcuni file per aumentare la velocità di caricamento. Ma alla fine, per risolvere questi problemi a lungo termine è necessario un cambiamento fondamentale nelle comunicazioni tra il browser e il server!

Ed è proprio qui che entra in gioco HTTP/2.

A livello pratico, queste interazioni tra browser e server cominciano ad assomigliare a questo:

HTTP1 - HTTP2

Con questo semplice esempio, possiamo vedere chiaramente quanto sarebbe efficace l'approccio HTTP/2 su larga scala. Questo viene fatto lanciando e ricevendo più chiamate contemporaneamente attraverso una connessione, invece di farle una alla volta.

Perché l'HTTP/2 è così utile?

È vitale per i motori di ricerca rendere Internet più veloce per gli utenti, giusto? Ora, vogliamo mostrarvi un confronto per vedere quanto sia efficace HTTP/2.

Uno studio di HTTP Watch ha confrontato diverse versioni della stessa pagina: tra HTTPS standard e HTTP/2.

Con HTTPS:

Fonte: blog.httpwatch.com

Con HTTP/2:

Fonte: blog.httpwatch.com

Questo grafico mostra la differenza da un punto di vista tecnico e i vantaggi per l'utente. La pagina viene caricata il 22% più velocemente, fornendo un significativo miglioramento dell'esperienza utente.

Il confronto è stato fatto su una pagina abbastanza semplice, quindi i vantaggi sarebbero stati molto maggiori in un insieme di dati più ampio, dove si trovano beni più complessi.

Cosa significa HTTP/2 per il SEO?

Come per molti miglioramenti del sito web, l'impatto di HTTP/2 sul SEO si farà sentire indirettamente.
Google non tiene conto della preparazione di questo protocollo nei suoi algoritmi, ma premia i siti che offrono una migliore esperienza utente.

Ciò include la velocità di caricamento di una pagina. Quindi, è giusto dire che il passaggio all'HTTP/2 avrà un effetto positivo sulle prestazioni di un sito web con un proprio vantaggio per il SEO. Oggi tutti gli sforzi sono concentrati sull'aumento della velocità sui dispositivi mobili e non c'è dubbio che le prestazioni mobili miglioreranno con il passaggio all'HTTP/2.

Il passaggio all'HTTP/2 è vantaggioso per tutti i dispositivi e i canali digitali. I nuovi linguaggi di codifica come l'AMP HTML hanno applicazioni limitate, ma i due possono lavorare insieme in modo molto efficace.

L'inclusione di HTTP/2 sul vostro sito porta benefici generali e a lungo termine, quindi può essere vista come una piattaforma per connessioni digitali più veloci e sicure, a vantaggio del SEO.

Cosa dobbiamo fare per aggiornare a HTTP/2?

Prima di tutto, il vostro sito web deve essere in HTTPS. In effetti, questa è la parte più laboriosa quando si passa a HTTP/2, poiché una volta che il tuo sito è sicuro, il processo è abbastanza semplice. L'importanza di questa transizione è logica poiché HTTP/2 è conosciuto come un protocollo "più veloce e più sicuro" per l'Internet moderno.

Se il tuo sito web è già protetto, potresti dover aggiornare il software sul tuo server solo alla versione più recente. Infatti, potreste già essere su HTTP/2 senza sapere che il cambiamento è avvenuto come parte di un aggiornamento del server. È possibile utilizzare SPDYCheck per verificarlo.

C'è anche una lista di implementazioni HTTP/2 note su Github, che è abbastanza completa e regolarmente aggiornata.

Passare a HTTP/2 è facile

Guarda i tuoi dati analitici per vedere da dove vengono i tuoi visitatori. È molto probabile che provengano da fonti compatibili con HTTP/2 come Google Chrome, Firefox o Microsoft Edge.
Dato che la maggior parte dei browser sono già compatibili con il nuovo protocollo, la responsabilità è dei siti web per fare il cambiamento.

Vale anche la pena di notare che se un sito è in HTTP/2 e stabilisce una connessione ad una risorsa che è ancora in HTTP 1.1, comunicherà semplicemente nella lingua precedente.

Come potete vedere, non ci sono svantaggi significativi quando si aggiorna il protocollo del vostro sito web; ma le ricompense sono durature e forniscono una migliore esperienza utente! Questo porterà sicuramente grandi benefici quando Google inizierà a lavorarci direttamente (che sarà annunciato a breve!). Quindi inizia a monitorare le prestazioni delle tue pagine con il crawler FandangoSEO per scoprire il grande impatto di HTTP/2!

Arrow-up