Classifica di Google

Come raggiungere il massimo livello su Google

Hannah Dango

1. 1. Scegliere le parole chiave giuste

Quando sceglieremo le nostre parole chiave, nel 2021, dovremo concentrarci prima sull'intento dell'utente. A differenza del passato, non possiamo più scrivere una pagina con l'obiettivo di posizionarla per una parola chiave. Ora invece dobbiamo pensare al contenuto che l'utente sta cercando.

Oggi, con l'algoritmo di ricerca BERT, Google comprende meglio che mai il contesto delle parole utilizzate dai ricercatori. In particolare, il BERT è una tecnica di pre-formazione nell'elaborazione del linguaggio naturale (PNL) che permette di abbinare le query con i risultati più appropriati.

Detto questo, le parole chiave sono ancora un elemento essenziale per raggiungere le prime posizioni in qualsiasi motore di ricerca. Questi termini sono ciò che permettono al nostro sito web di posizionarsi su un particolare argomento delle SERP. Ecco perché è così importante sceglierle meticolosamente. Ricordate che dovreste considerare i seguenti aspetti quando scegliete le parole chiave.

  • Scegliete le parole chiave associate al contenuto che volete classificare
  • Arricchisci il testo con i sinonimi di queste parole
  • Includere parole chiave a coda lunga
  • Evitare la cannibalizzazione delle parole chiave

2. 2. Fai risaltare i tuoi contenuti nei motori di ricerca

Oggi i metadati non hanno lo stesso impatto che avevano in passato. L'algoritmo di ricerca di Google non lo prende tanto in considerazione per il page ranking, ma è comunque rilevante sotto altri aspetti. Un buon meta-titolo e una buona meta-descrizione possono migliorare il Click Through Rate (CTR) del vostro sito web.

Meta Tags Dati estratti con FandangoSEO Crawler

CTR è la percentuale di click che un link riceve, in relazione al numero di volte che è stato visualizzato. Quando si effettua una ricerca su Google, i risultati visualizzati sono titoli e descrizioni (metadati) di pagine web. Se il meta-titolo e la meta-descrizione sono chiari, concisi e hanno parole chiave associate al contenuto, la pagina web avrà maggiori possibilità di essere cliccata. Gli utenti saranno più sicuri di trovare le informazioni che cercano.

Il livello di CTR è uno dei tanti fattori che Google prende in considerazione per classificare le pagine web nelle SERP.

Essere in posizione 0 è meglio della posizione numero 1. Ricordate che apparire sugli snippets in primo piano è anche uno dei modi più efficaci per ricevere traffico organico e aumentare il vostro CTR. Google lancia continuamente nuovi snippets in primo piano, quindi teneteli d'occhio.

3. Scegliere sempre HTTPS

HTTPS è una versione sicura del protocollo di trasferimento ipertestuale (HTTP). Ciò significa che tutte le informazioni scambiate tra il sito web e i suoi visitatori sono protette e non possono essere rubate da terzi.

Ora la domanda è: Avere HTTPS aiuta a posizionare meglio una pagina web? La risposta è un secco SI. Google si è sempre preoccupata della sicurezza dei suoi utenti. Per questo motivo, premia i siti web che utilizzano questo protocollo di sicurezza posizionandoli meglio.

Nell'ultima Google Webmaster Conference di Tel Aviv, un Googler ha dichiarato di raccomandare di garantire un elevato livello di sicurezza scegliendo una chiave a 2048 bit per il vostro certificato SSL. Se si dispone già di un certificato con una chiave più debole (1024 bit), aggiornarlo a 2048 bit.

4. 4. Ottimizzare la struttura interna di collegamento

Le vostre pagine web dovrebbero avere non solo una buona struttura basata sulle esigenze dei visitatori, ma anche sulle richieste dei motori di ricerca. Più organizzati e correlati sono i vostri link interni, più facile sarà per Google indicizzare e classificare i vostri contenuti.

Ogni pagina sul web ha un "Page Authority" (PA), che è un punteggio basato su link interni ed esterni. Quelle che hanno un punteggio elevato sono meglio posizionate nei risultati di ricerca. Una parte dell'Authority viene trasmessa da una pagina all'altra, attraverso i link. Google raccomanda di mantenere le pagine più importanti nei primi tre livelli del sito.

Sito web Mappa dell'architettura ottenuta con FandangoSEO Crawler

Evitate i link interrotti, i reindirizzamenti e non dimenticate di collegarvi alle pagine pertinenti per evitare che diventino orfani, in quanto influiscono negativamente sulla vostra classifica.

5. SEO a pagina

Il SEO on-page è l'insieme delle azioni che potete eseguire all'interno del vostro sito web per ottimizzarlo, renderlo più attraente, ricevere più visitatori e raggiungere una migliore posizione di classifica sulle SERP. Ecco alcuni suggerimenti:

  • Fornire contenuti di qualità, ben scritti e strutturati per attirare l'attenzione di più visitatori.
  • Convertire gli URL originali in URL amichevoli.
  • Identificate ogni pagina del vostro sito web con un titolo unico e una breve descrizione.
  • Quando si creano contenuti, utilizzare i tag H1, H2 e H3 per classificare i titoli e i sottotitoli per determinare l'importanza di ciascuno di essi.
  • Mantenete il vostro sito web accattivante e facile da usare.
  • Utilizzate una mappa del sito per familiarizzare i visitatori con la struttura del vostro sito web e rendere più facile per loro arrivare dove vogliono andare.
  • Assicuratevi che il vostro sito web funzioni bene per i dispositivi mobili.
  • Verificate la crawlability del vostro sito web per assicurarvi che i motori di ricerca possano raggiungere tutte le vostre pagine.

6. 6. Migliorate le prestazioni e la velocità del vostro sito web

Viviamo in un mondo frenetico, dove alle persone piace avere un accesso rapido alle informazioni. Questa caratteristica non va mai sottovalutata. Un sito web veloce renderà l'esperienza molto più piacevole per gli utenti quando visitano il vostro sito, e molto probabilmente rimarranno più a lungo e torneranno in futuro.

Una buona velocità sul vostro sito web migliorerà anche il posizionamento nei motori di ricerca, in quanto Google dà la priorità a quelli con un carico di pagine più veloce.

Diverse raccomandazioni possono aiutarvi a migliorare la velocità del vostro sito web.

  • Noleggiate i servizi di un web hosting di alta qualità, dove non ci sono limiti di risorse e preferibilmente si trova nel paese verso il quale il contenuto del vostro sito web è diretto.
  • Ottimizzate le vostre immagini. Evitate di usare immagini troppo pesanti e utilizzate tecniche di Lazy-Load.
  • Non usate troppi plugin perché possono influire negativamente sulla velocità del vostro sito web.
  • Controlla il tuo sito web con Lighthouse, Webpagetest.org o GtMetrix.

7. 8. Monitorate sempre le vostre prestazioni sul web e la vostra posizione in classifica

Come vedete, numerosi fattori possono aiutare il vostro sito web a posizionarsi più in alto nei motori di ricerca. Allo stesso modo in cui i risultati sulle SERP possono variare nel tempo, il nostro sito web di solito cambia insieme al nostro business. Pertanto, è fondamentale monitorare costantemente le nostre prestazioni sul web. Questa pratica vi permetterà di modificare la vostra strategia SEO se necessario e di rimanere sempre in cima ai risultati dei motori di ricerca.

Il monitoraggio delle metriche rilevanti per il SEO non è un compito facile, non solo per la sua quantità ma anche per il suo frequente cambiamento. Usando FandangoSEO, si può dimenticare questo duro lavoro. Il sistema tiene traccia di oltre 250 metriche SEO e dispone di un sistema di allarme che notifica via e-mail le modifiche rilevate.

Sistema di allarme di FandangoSEO

È inoltre fondamentale che sappiate sempre in quale posizione si trovano le parole chiave delle vostre pagine web in Google. Questo vi dà un'idea se state selezionando le parole giuste e se le state implementando correttamente. SISTRIX e SEMrush sono alcuni degli strumenti SEO più popolari per monitorare il vostro sito web e la posizione di posizionamento delle parole chiave.

Naturalmente, l'utilizzo di Google Analytics e Google Search Console è indispensabile per monitorare il traffico del vostro sito web, così come i clic totali, le impressioni, il CTR e la posizione media.

In FandangoSEO, è possibile integrare SISTRIX, SEMrush, Google Analytics e Google Search Console per avere il monitoraggio completo del tuo sito web da una singola applicazione. Inoltre, sarete in grado di ottenere i dati di Google Analytics e GSC dai vostri tipi e sezioni di pagine. Questa funzione vi fornisce informazioni più accurate sulle vostre prestazioni web.

Fateci sapere se trovate utile questo articolo e/o se avete domande su questo argomento nei commenti qui sotto. Saremo lieti di ascoltare anche qualsiasi altro aspetto che consideri vitale per il posizionamento sui motori di ricerca!

Diffondere l'amore

Altri grandi articoli

Migliori pratiche di impaginazione

Le migliori pratiche di paginazione per il SEO nel 2021

La numerazione vi aiuta a dare struttura e gerarchia al contenuto del vostro sito web, che può essere estremamente...

Leggi la storia
SEO On-Page

SEO on-page: La guida definitiva per il 2021

Quando si posiziona il proprio sito web, è necessario considerare una serie di fattori esterni e interni che influenzano le prestazioni SEO. Sulla pagina...

Leggi la storia
WooCommerce SEO

Guida SEO WooCommerce

Ti stai chiedendo come ottenere maggiori conversioni in WooCommerce? Hai bisogno di una buona ottimizzazione dei motori di ricerca per aumentare la visibilità sul web e...

Leggi la storia
Arrow-up