intento di ricerca

Intento di ricerca e SEO: La guida definitiva

Hannah Dango

Quando creiamo contenuti per le nostre pagine web, il nostro obiettivo dovrebbe essere lo stesso di Google: rispondere all' intento di ricerca degli utenti.

Ci sono altri elementi che hanno un peso effettivo nel posizionamento SEO, ma non importa quanto bene si lavori su di essi, Google non presterà alcuna attenzione al vostro contenuto se non risponde a ciò che l'utente sta cercando.

In questo post, imparerai cos'è esattamente l'intento di ricerca, la sua importanza, e come ottimizzare il tuo contenuto per esso, che è la chiave per il tuo ranking di ricerca.

Cominciamo!

 

Cos'è l'intento di ricerca?

Nel SEO, l'intento di ricerca o l'intento dell'utente si riferisce allo scopo per cui un utente fa una query sui motori di ricerca.

intento di ricerca dell'utente

In genere, quando eseguiamo una query di ricerca su Google, cerchiamo una risposta o un'informazione specifica. E ciò che otteniamo dovrebbe corrispondere al nostro intento di ricerca.

 

Perché è importante per il SEO?

La risposta è abbastanza semplice: Google mira a mostrare agli utenti informazioni che soddisfano il loro intento di ricerca.

Tanto che l'ultima edizione delle linee guida di Google per i valutatori di qualità chiarisce che Google è totalmente concentrato su questo aspetto. Pertanto, il vostro sito non sarà classificato se non soddisfa l'intento di ricerca del vostro target.

 

Principali tipi di intenti di ricerca

Le opzioni per le query di ricerca sono infinite. Tuttavia, possiamo riassumere tutte le intenzioni di ricerca in quattro tipi.

  • Intento informativo: è comune per gli utenti cercare su Internet alcune informazioni, che possono essere su tutti i tipi di argomenti (finanziari, politici, salute, bellezza, ecc.).
  • Intento di navigazione: si verifica quando l'intento di ricerca dell'utente è quello di accedere a una specifica pagina web. Per esempio, quando qualcuno inserisce "Facebook" nel motore di ricerca, intende raggiungere questo sito web di social media.
  • Intento commerciale: in questo caso, l'utente vuole cercare informazioni su un prodotto che potrebbe acquistare, ma senza l'intenzione di comprarlo subito.
  • Intento transazionale: qui, l'utente desidera completare un'azione, quindi si tratterebbe di una conversione imminente. Questo potrebbe essere l'acquisto di un prodotto, ma ci sono anche altri scenari. Per esempio, potrebbe essere l'iscrizione a una newsletter o organizzare una visita a un negozio, ecc.

 

Come ottimizzare per l'intento di ricerca

Finora abbiamo imparato cos'è l'intento di ricerca nel SEO, perché è essenziale quando si posizionano i contenuti e quali tipi si possono trovare.

Ora vediamo come ottimizzare i contenuti per l'intento di ricerca.

Scegliere i tipi di contenuto e i metadati in linea con l'intento dell'utente.

Una volta che avete fatto la vostra ricerca e sapete per quali parole chiave indirizzare le vostre pagine, dovete iniziare a ottimizzare per l'intento di ricerca.

E un ottimo punto di partenza per questo è iniziare con i metadati delle vostre pagine. Dovresti aggiornare le meta descrizioni, i tag dei titoli e le intestazioni delle tue pagine in modo che siano orientate alla tua parola chiave primaria.

Studia i tuoi concorrenti

Il SEO è una competizione senza dubbio. E quando si deve competere, una delle strategie più efficaci è sapere cosa sta facendo la concorrenza.

analisi dei dati

Bene, in questo caso, dovresti guardare in profondità le pagine che sono già ben posizionate per la tua parola chiave.

Dovresti eseguire l'analisi della concorrenza prima di creare le tue pagine, se non l'hai già fatto. Esamina le pagine della concorrenza, chiediti come trattano l'argomento e cerca le opportunità di miglioramento.

Una volta che hai raccolto tutte queste informazioni, puoi creare contenuti che sono ancora meglio dei tuoi concorrenti.

Crea il tuo contenuto con il formato migliore per le SERP

Proprio come puoi guardare le funzioni delle SERP per scoprire l'intento di ricerca degli utenti, puoi anche usare le SERP per imparare il formato e il contenuto che le tue pagine dovrebbero avere.

Se, per esempio, il featured snippet della tua pagina ha un elenco numerato, puoi essere sicuro che Google lo guarderà con favore.

Allo stesso modo, se la SERP restituisce domande correlate, sarebbe una buona idea creare contenuti che rispondano chiaramente e precisamente a queste domande.

 

Pensieri finali

Creare contenuti ottimizzati per un intento di ricerca non è difficile se si seguono le linee guida fondamentali che abbiamo fornito in questo post.

Esamina i tuoi contenuti attuali per determinare se soddisfano l'intento di ricerca del tuo target o i tuoi sforzi di creazione di contenuti saranno vani. E se non hai ancora creato le tue pagine, sai da dove cominciare.

Diffondere l'amore

Altri grandi articoli

Suggerimenti sul contenuto SEO

Contenuto SEO: Come scrivere contenuti che si classificano nel 2022

Il SEO senza contenuto non è niente. Ecco perché usiamo direttamente il termine contenuto SEO. Le informazioni offerte da un sito web...

Leggi la storia
immagine SEO

Immagine SEO: Migliori pratiche

Le immagini giocano un ruolo chiave nel SEO in quanto migliorano l'esperienza dell'utente e aumentano il vostro traffico organico. Tuttavia, voi...

Leggi la storia
Classifica di Google

Come raggiungere il massimo livello su Google

1. Scegliere le parole chiave giuste Quando scegliamo le nostre parole chiave, dobbiamo concentrarci prima sull'intento dell'utente. A differenza di...

Leggi la storia
Arrow-up

Prima di andare...

Se non vuoi perdere nessun consiglio e aggiornamento da FandangoSEO, iscriviti alla nostra newsletter.

+5000 SEO fidati di noi, unisciti alla comunità