Fattori di ranking di Google

Fattori di ranking di Google che è necessario monitorare

Hannah Dango

I fattori di ranking sono quegli aspetti che Google prende in considerazione per decidere la posizione dei siti web nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca (SERP). In questo senso, Google usa il suo algoritmo per determinare quali pagine sono più rilevanti o utili per chi cerca. Un' informazione di alta qualità è senza dubbio necessaria per apparire sui motori di ricerca. Tuttavia, offrire una buona esperienza utente (UX) è anche qualcosa che non si può fare senza posizionarsi in alto.

Qui trovate alcuni dei fattori On-page che influenzano maggiormente le classifiche dei motori di ricerca e come potete monitorarli senza sforzo utilizzando FandangoSEO.

Il vostro sito è sicuro (HTTPS)?

Non c'è dubbio che Google prende molto sul serio la sicurezza degli utenti. Ecco perché i siti web HTTPS sono considerati migliori di quelli con HTTP.

Cos'è l'HTTPS?

HyperText Transfer Protocol Secure (HTTPS) è la versione sicura di HTTP, che collega i dati tra il browser e il vostro sito. La 'S' di 'Secure' assicura che questa comunicazione sia criptata.

Viene spesso utilizzato per proteggere le transazioni online altamente confidenziali come l'online banking o lo shopping online. È necessario se si gestisce un eCommerce, soprattutto per la pagina dei pagamenti, perché protegge i dati personali e finanziari.

Vantaggi di HTTPS:

  • Ogni informazione del cliente, come i dati della carta di credito, è criptata e non può essere intercettata
  • I visitatori sanno che sei un'azienda registrata e che sei il proprietario del dominio
  • I clienti sono più propensi a fidarsi e a completare gli acquisti presso i siti che utilizzano HTTPS

Come controllare HTTPS per il SEO

Controllate il profilo delle vostre pagine HTTPS per essere sicuri di offrire un luogo sicuro. Assicuratevi che i vostri link, CSS e JS siano abbastanza sicuri.

Google raccomanda di usare certificati a 2048 bit. Inoltre, suggeriscono di non bloccare le pagine HTTPS in Robots.txt e abilitare HSTS. 

Questa pratica rafforza la fiducia del cliente e aumenta il tasso di conversione.

Controllate il profilo delle vostre pagine HTTPS per assicurarvi di offrire un luogo sicuro: vedete se i vostri link, CSS e JS non sono abbastanza sicuri. Questo vi aiuterà a identificare i vostri errori e a correggerli prima di perdere la fiducia del cliente e le transazioni.

Qualità del contenuto 

I contenuti di alto valore sono fondamentali nel SEO. Se i motori di ricerca non considerano i vostri contenuti abbastanza buoni per gli utenti, il vostro sito web non apparirà mai sulle prime pagine delle SERP. Alcuni fattori che Google controlla per valutare la qualità dei vostri contenuti sono i seguenti.

Testo dell'ancora

Il testo di ancoraggio o le parole cliccabili che si usano in una pagina per collegarla ad un'altra è un fattore di ranking. La qualità dei link contenuti in una pagina web ha un'influenza significativa per determinare se una pagina è di buona qualità. I testi di ancoraggio forniscono sia agli utenti che ai motori di ricerca ulteriori informazioni sull'argomento di una pagina. Per questo motivo Google presta attenzione ai testi di ancoraggio. Includere parole chiave rilevanti e testi diversi che indicano la stessa pagina per fornire il maggior numero possibile di informazioni. Evitare l'uso di vocaboli commerciali o di parole insolite.

Come controllare il vostro anchor text per il SEO?

Analizzate il profilo dei vostri testi di ancoraggio.

Esaminate il vostro sito con FandangoSEO per ottenere un elenco di tutti i testi di ancoraggio e i link di immagini che si trovano sul vostro sito web. Ricorda che i link testuali hanno più valore dei link di immagini, quindi evita di collegarti da immagini quando è possibile.

Inoltre, è possibile controllare visivamente i testi di ancoraggio più comuni. Le parole più grandi dovrebbero riflettere i contenuti più rilevanti del vostro sito web. Se trovate un testo che non è in linea con il vostro sito, dovete modificarlo in modo che corrisponda all'argomento della vostra pagina web.

Strisciando il vostro sito, potete ottenere informazioni dettagliate su ciascuno dei vostri testi di ancoraggio. È anche possibile cliccare sulla tabella per vedere le pagine in cui vengono utilizzati.

Dimensione del contenuto

Anche se Google dice che il suo algoritmo può apprezzare contenuti di qualità anche in articoli brevi, non c'è dubbio che apprezza anche scritti estesi. Con questo, non vogliamo dire che più lungo è un articolo, meglio è, ma nessuno può negare che lunghi rapporti dettagliati sono spesso una grande fonte di informazioni per gli utenti. Scegliete meticolosamente le informazioni che mettete sul vostro sito, tenendo conto dei bisogni del vostro target. 

In FandangoSEO, è possibile controllare i seguenti elementi relativi alle dimensioni del contenuto.

  • Il numero di parole: Scopri il numero medio di parole sul tuo sito. Puoi visualizzarlo per livello di profondità della pagina, sezione o tipo di pagina. In questo modo potrai rilevare rapidamente se ci sono parti del tuo sito web con una mancanza di contenuti.
  • Rapporto di testo: Confrontare il rapporto tra testo e codice HTML. Questi dati vengono visualizzati anche per livello di profondità della pagina, sezione o tipo di pagina.
  • Sottile contenuto: Ottenere un elenco delle pagine che hanno meno parole della vostra media in modo da poter individuare le aree più deboli del vostro sito web in termini di contenuto. Una volta trovate, è il momento di decidere se è necessario aggiungere altro testo.

Meta tag (Titoli e meta descrizioni)

I meta tag sono frammenti di testo che definiscono il contenuto che si può trovare su una pagina web. Sono composti da un titolo e da una meta descrizione visualizzata sulle SERP. Il titolo stesso è un fattore di ranking, ed è per questo che è così cruciale che si scelgano attentamente le parole chiave da includere in esso. La meta descrizione ha un'influenza diretta sul CTR (Click Through Rate). Se è ben elaborata, attirerà i cercatori a visitare la vostra pagina web.

Utilizzare un SEO Crawler per controllare le seguenti informazioni e ottimizzare i meta tag. 

Titolo: 
  • Guarda quante pagine hanno un titolo: tutte dovrebbero
  • Quanti sono vuoti: qui deve esserci uno 0, perché ogni pagina ne ha bisogno
  • Quanti sono brevi: non c'è un grosso problema qui, ma è un'opportunità per aggiungere altre parole chiave relative alla pagina
  • Duplicare i titoli: Non dovrebbero esserci titoli duplicati perché è dannoso per le vostre classifiche
  • Lunghezza del titolo per livello: Vedere in un grafico la lunghezza dei titoli per livello. Potete esplorarli in dettaglio per livello e per tipo di pagina.
Descrizione: 
  • Pagine con meta descrizione: Tutti dovrebbero averne una
  • Metadescrizione vuota: Dovrebbe esserci uno 0 qui
  • Breve metadescrizione: Non è un grosso problema, ma è bene averne una descrittiva e completa
  • Metadescrizione duplicata: Cerca di non averne uno
  • Meta descrizione lunghezza per livello: Questo vi aiuterà a capire se vi state impegnando di più o di meno a seconda del livello

Tag dell'intestazione

Creare un'intestazione adeguata per il vostro sito web è importante quanto le intestazioni che potete trovare nei capitoli di un libro. Dovrebbe descrivere correttamente le informazioni che il lettore vedrà.

In SEO, you should only assign a header tag, or <h1> tag per page. The h1 is the tile of the page. Then, you can add subtitles corresponding to h2, h3,… up to h6, being considered from greater to lesser importance consecutively.

Così come le intestazioni sono informazioni utili per gli utenti, lo sono anche per i motori di ricerca. È necessaria una buona descrizione dei contenuti per attirare sia i visitatori che i motori di ricerca. 

Di seguito è riportato ciò che potete verificare per ottimizzare le vostre intestazioni.

  • Guarda quante pagine hanno intestazioni: tutte dovrebbero
  • Quanti sono vuoti: qui deve esserci uno 0, perché ogni pagina ne ha bisogno
  • Quanti sono brevi: non c'è un grosso problema qui, ma è un'opportunità per aggiungere altre parole chiave relative alla pagina
  • Duplicare i titoli: Non dovrebbero esserci intestazioni doppie perché è dannoso per le vostre classifiche
  • Tag di intestazione lunghezza per livello: Vedi in un grafico quanto sono lunghe le tue intestazioni per livello ed esplora i dati per livello

Schema Markup

Se vuoi che il tuo sito web risalti nelle SERP, usa schema markup. Come il nome implica, questo vi permette di contrassegnare le cose che sono importanti per il vostro pubblico di destinazione. Alcuni esempi sono: ristoranti con valutazioni e numeri di telefono; prodotti con immagini, prezzi e dimensioni disponibili; ricette con tempi di cottura, ingredienti, ecc. Aiutando il tuo sito a distinguersi nei motori di ricerca, sarai in grado di aumentare il tuo CTR, il che rende l'uso del markup schema un fattore di ranking. 

Che cos'è Schema?

Schema è un vocabolario di markup (un codice) progettato per implementare dati strutturati che rendono una pagina più attraente all'interno delle pagine dei risultati dei motori di ricerca (SERP). Queste definiscono i vostri prodotti o servizi con dettagli utili, e questo vi differenzia dalla concorrenza nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca. Le vostre pagine, quindi, spiccano e ricevono più clic rispetto alle altre perché sono più attraenti. Le informazioni che lo schema evidenzia sono chiamate dati strutturati e i risultati mostrati sui motori di ricerca con schema sono noti come rich snippets.

Esempio: ricerca della "ricetta della torta matcha" su Google

Ricchi frammenti utilizzando Schema.org 
Ritagli senza Schema.org

Come implementate i dati strutturati?

  • Prima di tutto, vorrete dare un'occhiata a schema.org, una comunità collaborativa che ha creato dei markup per qualsiasi esigenza - qualsiasi! 
  • Selezionare il tipo di informazioni che si desidera evidenziare: informazioni sul prodotto, pagina di contatto, pagina dell'autore, ricetta, ecc. (letteralmente qualsiasi cosa!)
  • Scegliete il codice con cui voi o i vostri sviluppatori vi sentite più a vostro agio. Generalmente, i SEO useranno JSON-LD perché è più facile da caricare, ma il vocabolario di Schema.org può essere usato con molte codifiche diverse, tra cui RDFa, Microdata, e naturalmente... JSON-LD.
  • Una volta che hai deciso le informazioni, evidenzierai e sceglierai il codice/la lingua; dovrai riempirlo con le informazioni su ogni pagina.
  • Infine, ma non meno importante, dovrai caricare questi markup su Google Search Console. Ricordatevi di controllarli prima con il Structured Data Testing Tool di Google per assicurarvi che siano corretti.
Esempio di markup di Schema.org:

<script type="application/ld+json">

{

"@context": "http://schema.org",

"@type": "Organization",

"url": "http://www.example.com",

"name": "Dango Corporation",

"contactPoint": {

"@type": "ContactPoint",

"telephone": "+1-451-555-3131",

"contactType": "Customer service"

}

}

</script>

Controllare l'implementazione del markup dello schema.

È possibile controllare le pagine che hanno la marcatura Schema sul proprio sito web semplicemente utilizzando il FandangoSEO Crawler. Visualizzare il numero di pagine con e senza schema. Sarete in grado di vedere gli URL che utilizzano lo schema classificati per tipologia. Questa pratica vi aiuterà a confermare che state usando il tipo di schema giusto per ogni pagina.

Siti web amici dei cellulari

Al giorno d'oggi, la navigazione mobile sul web è più popolare del desktop, quindi non sorprende che Google strisci con Googlebot mobile. È fondamentale che il vostro sito web utilizzi un design reattivo. Inoltre, ci sono diversi passi da fare per assicurarsi che il vostro sito sia completamente ottimizzato per il mobile. Potete trovarli nella lista di controllo del Mobile-First Index.

Vitali principali del web

I Web Vitals sono metriche essenziali per quantificare l'esperienza utente del vostro sito. Google li usa come segnali di qualità per vedere l'esperienza che il vostro sito web offre ai visitatori. Per rendere il compito di monitoraggio SEO più facile per i proprietari di siti non così tecnici, Google mette in evidenza i Core Web Vitals come la metrica che conta di più e che ogni sito deve tracciare. Ogni Core Web Vitals riflette un segnale rilevante per l'esperienza dell'utente come la velocità di caricamento delle pagine, l'interattività e la stabilità visiva. Esaminiamo ciascuno di essi in modo più dettagliato.

vitali del web del nucleo

  • La più grande vernice contenitiva (LCP): misura le prestazioni di caricamento delle pagine. Per offrire una buona esperienza d'uso, i siti dovrebbero visualizzare il primo "frame" del contenuto entro 2,5 secondi.
  • First Input Delay (FID): misura la "reattività" o interattività di una pagina. Controlla il tempo che passa tra il momento in cui un utente interagisce per la prima volta con la vostra pagina (cliccare un pulsante o un link) e quando il browser risponde a questa interazione. Google raccomanda di avere un FID inferiore a 100 millisecondi.
  • Cumulative Layout Shift (CLS): misura la stabilità visiva. Prende in considerazione la frequenza con cui gli utenti sperimentano spostamenti di layout inaspettati. Si dovrebbe mantenere un CLS inferiore a 0,1 per fornire una buona esperienza all'utente.

Spero che troviate utile questo post. Fatemi sapere se avete domande su questo argomento. Mi piacerebbe anche sentire i tuoi pensieri sulle metriche più rilevanti per quest'anno! Lascia un commento qui sotto. 😉

Diffondere l'amore

Altri grandi articoli

Scoprite le strategie SEO dei vostri concorrenti

Sicuramente avete una strategia brillante per ottimizzare il vostro sito web SEO. Tuttavia, i motori di ricerca sono sempre alla ricerca dei contenuti che...

Leggi la storia

Il primo giorno dopo la migrazione del sito: Come monitorate efficacemente il vostro nuovo sito?

Ci sono molte ragioni per migrare il tuo sito, dal cambiare il suo design, il backend, la navigazione, o la struttura...

Leggi la storia
SEO On-Page

SEO on-page: La guida definitiva per il 2021

Quando si posiziona il proprio sito web, è necessario considerare una serie di fattori esterni e interni che influenzano le prestazioni SEO. Sulla pagina...

Leggi la storia
Arrow-up